Diario ispirazionale: il compagno di viaggio per la tua crescita interiore

Lo abbiamo immaginato, lo abbiamo sognato, lo abbiamo tanto desiderato: finalmente il diario di viaggio ispirazionale è pronto, fresco di stampa.

Abbiamo sempre detto che per i nostri viaggi non vogliamo solo luoghi belli da visitare, ma concrete occasioni di crescita interiore. Ora per dare un tratto ancora più tangibile alle nostre proposte abbiamo realizzato il DIARIO ISPIRAZIONALE: un compagno di viaggio intimo e discreto che ti guida e stimola nell’ascolto di ciò che succede dentro di te, affinché tu possa finalmente vederti. Svelarti a te stessa.

Il viaggio ispirazionale è un viaggio che ti aiuta a riconnetterti con la tua interiorità, con la tua voce inascoltata, perché tu possa esprimerla senza vergogna, liberando la tua unicità: il diario che abbiamo pensato per te è uno strumento semplice e potente ricco di spunti ed esercizi per far emergere le tue motivazioni. Speriamo diventi  una sorgente di domande, uno spazio per portare fuori le idee che, siamo certi, ti frulleranno in testa non appena sceglierai di partire.

A cosa serve il diario ispirazionale

Non sarai mai sola, se sceglierai di viaggiare con noi.

Perché se siamo con te appena prima della partenza e ti accogliamo al ritorno, grazie al servizio di Travel Counseling incluso in ogni nostra proposta, abbiamo compreso che è importante sostenerti lungo tutto il cammino della tua esperienza: ci piacerebbe che il diario ispirazionale fosse prima di tutto un amico su cui confidarti, dove tenere traccia di tutte le illuminazioni che arrivano durante il viaggio. Come ogni vero amico che si rispetti, saprà ascoltarti ma anche darti consigli e suggerimenti preziosi, utili a guardare le cose da un’altra prospettiva.

Prima di partire, la consulenza della nostra Travel Counselor ti aiuterà a mettere a fuoco la ragione – latente o meno – che ti spinge a viaggiare, fornendoti una “cassetta degli attrezzi” utile a facilitare la realizzazione dei tuoi obiettivi attraverso l’esperienza del viaggio. Potrai così mettere nel tuo bagaglio chiarezza e coerenza per affrontare l’esperienza in modo diverso.

Una volta partita, potrai mettere nero su bianco le tue nuove consapevolezze, fermarle sulle pagine del quaderno  ispirazionale che ti regaleremo. Ti sarà utile perchè è pensato proprio per guidarti nella comprensione delle tue emozioni, del tuo mondo interiore: partendo, sperimenti diversi aspetti di te che potrai monitorare in modo indipendente.

Avere una raccolta delle emozioni del viaggio sarà non solo un bel ricordo, ma anche uno strumento utile per l’ultima chiacchierata con la Travel Counselor, che ti aiuterà a portare nella quotidianità le tue nuove consapevolezze.

Ispirazione tra le tue mani: come usare il diario

Il viaggio è un cerchio, che si apre e si chiude, perché se fosse una retta che punta all’infinito, sarebbe una fuga eterna e rovinosa da noi stesse. Il diario ispirazionale segue questa stessa natura ciclica: la partenza, il viaggio vero e proprio e il ritorno. Lasciati accompagnare da suggestioni e suggerimenti che troverai in ogni fase, tenendo a mente che nessun esercizio è obbligatorio, prendi solo quello che ti è utile. Non ti promettiamo rivelazioni illuminanti lungo la via (anche se mai dire mai), ma crediamo contenga spunti interessanti per rendere l’esperienza soprattutto una crescita personale.

Sfogliando le pagine, ci troverai quattro simboli diversi, per farti comprendere a colpo d’occhio la tipologia di esercizio che ti suggeriamo di provare.

Il diamante simboleggia una pillola di Travel Counseling estratta dal libro di Alice Bianchi “Travel Counseling – Il viaggio come strumento di crescita personale”: sono spunti che non hanno la pretesa di esaurire l’argomento, ma vogliono stimolare alcune riflessioni per fare del viaggio una vera esperienza di cambiamento.
Una macchina fotografica indica  un esercizio di fototerapia ideato sempre dalla Travel Counselor Alice Bianchi, per usare la tua fotocamera in modo più consapevole.
Una farfalla è il simbolo che abbiamo usato per invitarti a fare un esercizio di consapevolezza attraverso il corpo. Queste pratiche sono state pensate per te da Selene Cassetta, esperta di yoga, travel blogger di turismo sostenibile e vivere slow.
Quando trovi un quaderno, ti aspetta un esercizio di scrittura autobiografica pensato per chi si mette in viaggio da Francesca Sanzo, autrice, copywriter, formatrice, esperta di scrittura autobiografica.
Ti consigliamo di usarlo seguendo l’ordine degli esercizi proposti, per iniziare a costruire in te, pagina dopo pagina, l’immagine del tuo nuovo futuro, più in linea con i tuoi desideri profondi.

Al ritorno, sfogliando le pagine del tuo diario, ti renderai conto di non essere più la stessa di quando sei partita: che sia per gli incontri che hai fatto, per le sensazioni che hai provato o semplicemente perché sei riuscita a staccare totalmente e vivere intensamente ogni momento lontano da casa.

Eccola qua la magia del viaggio.

Come posso avere il diario?

Quando acquisterai uno dei nostri viaggi di gruppo riceverai la tua copia – stampata e rilegata – alla partenza, pronta per essere personalizzata con parole e colori solo tuoi. Ci finiranno dentro granelli di sabbia o fili d’erba, le pagine si piegheranno dentro lo zaino, non importa. Anzi, è proprio così che sarà utile.

Se non hai ancora una partenza all’orizzonte abbiamo comunque una sorpresa per te: puoi iniziare a leggere i contenuti del diario scaricando la prima parte, la PARTENZA: un pdf di 55 pagine che puoi stampare a casa. Anche la quotidianità è un viaggio e forse, proprio nella vita di tutti i giorni, è più difficile mettersi in ascolto di quella voce interiore che prova a parlarti mentre sei indaffarata con tutto il resto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E SCARICA I PRIMI CAPITOLI DEL DIARIO

Chi c’è nascosto dietro al diario?

Oltre alle autrici dei testi e degli esercizi Alice Bianchi, Selene Cassetta e Francesca Sanzo, hanno collaborato al progetto: Federica Govoni, che ha curato impaginazione e grafica, Gaja Busca che ha ideato e realizzato l’immagine di copertina, Marilisa Dalla Massara che ha coordinato il lavoro e – ovviamente – la super boss Silvia Salmeri, che si butta sempre con entusiasmo in mille progetti pazzi.

Speriamo davvero che ti piaccia e che ti sia utile. Se vuoi farci sapere cosa ne pensi o segnalarci un malefico refuso sfuggito anche alla quindicesima rilettura, scrivici, grazie!

 

 

Non posso stare ferma, devo scoprire, conoscere, assaporare, osservare. Partendo dal mio territorio, il Polesine e il Delta del Po, che amo per i suoi paesaggi sconfinati, i ritmi lenti, le tradizioni autentiche. Che sia dietro l'angolo o a chilometri da casa, non importa. Il bello è sempre lì, dove lo vuoi trovare. Basta camminare in punta di piedi.

Lascia un commento

Devi essere collegato per lasciare un commento.