Cos’è un viaggio ispirazionale: te lo spieghiamo noi

Viaggiare pare essere una priorità: dati alla mano, sembra che gli italiani spendano sempre meno per arredare casa o comprare auto e sempre più per vivere esperienze: a confermare questo trend è una recente ricerca dell’osservatorio Compass, società di credito al consumo del gruppo Mediobanca. Secondo lo studio, oltre un quarto degli intervistati (26%) mette in cima alla lista dei desideri per il 2020 i viaggi.

Viaggiare è tra le esperienze che ci rende più felici: la relazione con l’altro, la condivisione, il senso di vitalità, lo stupore di fronte alla bellezza si trasformano in ricordi indelebili che ci accompagnano tutta la vita. Altro che beni materiali: l’emozione legata all’acquisto di un oggetto si attenua rapidamente non appena questo entra a fare parte della nostra quotidianità, mentre l’intensità del viaggiare si ravviva ogni volta che ne parliamo.

Ecco perchè un viaggio è capace di innescare in noi un meccanismo di cambiamento: è un’esperienza che ci predispone in uno stato emozionale differente, più aperto e curioso, permeabile agli stimoli. “La persona che torna da un viaggio non è mai la stessa che era partita“, come recita un antico proverbio: magari non ne sei consapevole, ma un viaggio ha il potere di farti evolvere, permettendoti di mettere distanza dalla tua comfort zone per vedere la tua vita da nuove prospettive. E spesso si torna a casa carichi di nuove idee, a volte proprio con la voglia di cambiare tutto della propria vita.

Viaggio e cambiamento: perchè questo connubio?

Se ci pensi, il tempo del viaggio è una specie di pausa dalla quotidianità, dalla routine di responsabilità e doveri che limitano la nostra capacità di cambiare sguardo, la nostra creatività.

Per qualche giorno, puoi abbandonare il tuo sé quotidiano ed entrare in contatto con parti di te inesplorate. Sei tu e le tue emozioni, che si amplificano giorno dopo giorno.

Per questo il viaggio diventa uno strumento per cambiare vita: perché in questo tempo “sospeso”, possiamo dare spazio alla parte più autentica di noi e ascoltare la nostra voce interiore.

Viaggi che ispirano: parliamo di turismo ispirazionale

Nel 2014 noi di Destinazione Umana – che al tempo eravamo una semplice associazione – abbiamo avuto un’illuminazione: perchè non organizzare viaggi ispirazionali?

Abbiamo coniato questo termine per indicare esperienze di viaggio in grado di potenziare la capacità di cambiamento che ogni viaggio porta con sè, partendo dall’incontro con “l’altro”: ti chiediamo infatti CHI desideri conoscere, non DOVE vuoi andare.

Oggi siamo un tour operator che propone viaggi ispirazionali che ti aiutano a trovare il coraggio di cambiare nella potenza delle storie e delle esperienze di chi già l’ha fatto. È proprio dall’incontro con stili di vita unici e diversi dal nostro che si genera il seme del cambiamento, ne siamo convinti.

Da quest’anno, abbiamo iniziato a dedicare questi viaggi ispirazionali alle donne, con proposte “al femminile” pensate per la spinta al cambiamento che è insita in ognuna di loro. Oggi siamo quindi un’agenzia di viaggi specializzata in viaggi per donne: sappiamo di stare parlando ad un pubblico femminile, quello che da subito ha risposto alla nostra “rivoluzione copernicana” del modo di viaggiare, scegliendo le nostre proposte che per molte hanno significato un vero e proprio cambio di vita.

Immagina i nostri viaggi ispirazionali per donne come un acceleratore: se già un “normale” viaggio racchiude in sè innumerevoli stimoli che innescano contaminazioni positive, viaggiare ispirati è vivere un concentrato di esperienze immersive, incontri e attività capaci di innescare una potente crescita interiore.

Siamo i primi (e gli unici) ad aver definito questo modo di viaggiare turismo ispirazionale: il viaggio non è più un fine, ma un mezzo per riconnettersi con se stessi e con la natura e generare connessioni positive tra le persone.

Alcuni esempi? Tra le nostre proposte trovi un viaggio itinerante in Sardegna tra yoga, sport ed escursioni dormendo ogni notte sotto le stelle; una settimana a Pantelleria durante la quale imparare i segreti della scrittura creativa oppure un viaggio a piedi da Bologna a Firenze per ritrovare la propria femminilità.

Trova la tua ispirazione prima di partire

Per aiutarti a fare chiarezza nel mare di pensieri e aspettative che anticipano un viaggio, abbiniamo ad ogni nostra proposta un servizio unico: una consulenza pre-partenza con una Travel Counselor. Alice ti guiderà, attraverso le giuste domande, per aiutarti a mettere a fuoco la tua ispirazione prima di partire.

Il Travel Counseling è un viaggio prima del viaggio, dentro di sé; è uno strumento prezioso per spazzare via le nuvole prima di fare i bagagli, perchè serve a fare chiarezza sul momento che stai vivendo e focalizzarti sulla direzione che vuoi dare alla tua vita.

La Travel Counselor Alice ti sosterrà nell’ascolto della tua voce interiore, per comprendere i tuoi desideri più profondi che potranno prendere forma al ritorno dal viaggio.

È così che il viaggio diventa davvero ispirazionale: partendo con in tasca le domande giuste, vivendo l’esperienza di viaggio senza avere fretta di trovare le risposte. Quelle verranno, basterà solo lasciar fluire.

Il tuo incontro con il Travel Counseling

Come si struttura un incontro di Travel Counseling? Niente paura, devi solo lasciarti accompagnare da Alice: insieme a lei analizzerai la vera motivazione profonda che ti spinge a partire rispetto al momento della vita che stai vivendo, per poi cercare di capire come il viaggio può realmente essere trasformato in un momento di crescita e cambiamento verso la piena felicità. La chiacchierata si conclude individuando 3 risorse da portare con te durante il viaggio: saranno i tuoi amuleti segreti per caricarti di energia durante il tempo dell’esperienza.

Un viaggio è un piccolo seme piantato nel terreno del cambiamento: se è ispirazionale, crescerà più in fretta!

Non posso stare ferma, devo scoprire, conoscere, assaporare, osservare. Partendo dal mio territorio, il Polesine e il Delta del Po, che amo per i suoi paesaggi sconfinati, i ritmi lenti, le tradizioni autentiche. Che sia dietro l'angolo o a chilometri da casa, non importa. Il bello è sempre lì, dove lo vuoi trovare. Basta camminare in punta di piedi.

Lascia un commento

Devi essere collegato per lasciare un commento.