Buoni propositi anno nuovo: trova la tua ispirazione

Ti auguro che sia un anno ispirazionale, che tu ti accorga di essere fonte di ispirazione per gli altri e che, partendo da questo, tu sia pronto a diventare ogni giorno migliore.

Da qualche giorno siamo entrati nel 2019: per molti questo primo gennaio ha segnato o doveva segnare un nuovo inizio. Per te è davvero cambiato qualcosa?

Dal primo gennaio il mondo ti sembra diverso?

Ti invito a pensarci.

Nuovi propositi: falli buoni, falli umani

Cosa volevi cambiasse? Se sei una di quelle persone che volevano la fine del 2018 per chiudere un ciclo pesante? Come pensavi che sarebbe stato diverso mettere giù dal letto un piede, in un anno differente?

Siamo nella settimana che per tanti significa davvero ricominciare, quella dove la scuole riaprono, quella in cui l’epifania tutte le feste ha portato via.

Per ricominciare in questo 2019 hai dei buoni propositi?

Io ti invito ad avere dei propositi umani, più che buoni. La bontà oggi mi pare essere un concetto molto relativo eppure penso che sia la chiave per una partenza nuova.

Ti invito a prendere consapevolezza di ciò che desideri, delle tue intenzioni per i prossimi mesi.

La differenza tra intenzione e obiettivi

buoni propositi nuovo anno

Parlo di intenzione volutamente, non di propositi o di obiettivi.

Le intenzioni sono diverse dalle motivazioni e dagli obiettivi. È il sapore che ti muove mentre fai qualcosa, è un qualcosa di difficilmente spiegabile.

Se non hai raggiunto i tuoi obiettivi nel 2018, inizia questo nuovo anno tornando un passetto indietro: cosa vuoi?

Gli obiettivi sono intenzioni che hanno preso forma.

Dunque, faccio un esempio pratico:

“Voglio un amore” è un’intenzione: “voglio che mi ami, avere una relazione con –” è un obiettivo, con una forma chiara e spostata verso qualcosa di esterno.

Fare un passo indietro significa tornare all’origine, tornare o iniziare a guardarsi dentro e scoprire cosa guida quello che sembra essere uno dei tuoi bisogni.

Facendo questo riscopri un nucleo, vai a scavare un po’ in profondità e ti avvicini a ciò che davvero ha valore per te. Siamo sempre inseriti nella società, siamo immersi in aspettative degli altri e in quelle che noi abbiamo verso di loro.

Un augurio: torna ad ascoltarti

buoni propositi nuovo anno

Credits @giulia_bertelli – Unsplash

 

Ti auguro di avere il coraggio di ascoltare quello che ti aspetti da te stesso.

E di accettarlo, di muoverti in quella direzione.

A quel punto è possibile dare vita ad obiettivi più autentici rispetto a chi sei oggi, in contatto con te e non con qualcosa di esterno.

Ti auguro di riuscire ad amare la persona che sei oggi e di non restare innamorato di chi eri.

Dai buoni propositi agli obiettivi concreti

E’ necessaria una formulazione corretta dell’obiettivo, un piano d’azione efficace con tempistiche sensate, realistiche e la motivazione per raggiungerlo.

A volte è complesso farlo da soli: un bel foglio bianco spesso rende tutto più chiaro, provaci!

Ti consiglio di darti obiettivi a breve e lungo termine, di spacchettare quelli grandi e di metterti delle tappe intermedie, che possono essere nel voltare pagina del calendario. Ti conosci e puoi essere realistico: sparare alto diventa frustrante, prenditi sul serio.

Se non hai voglia di farlo da solo, io e Destinazione Umana siamo pronti ad accoglierti per consigliarti un viaggio che ti aiuterà a mettere a fuoco le tue intenzioni e dare forma ai tuoi obiettivi.

Prepariamo proposte di viaggio su misura per te, per accompagnarti in un viaggio che in qualche modo tu cambierà la vita.

Parti per un viaggio di Destinazione Umana e scopri te stesso

viaggio ideale

La via degli Dei

Gli interessi non si scoprono con l’introspezione, ma attraverso le interazioni con il mondo esterno. Senza sperimentare non è possibile conoscersi. Spesso ci si limita dietro a un “non fa per me”, “io non sono così”. Uscire dalla comodità, stare scomodi, incamminarsi in strade non battute porta sorprese, porta novità, porta consapevolezza e conoscenza.

Fai qualcosa di diverso, qualcosa che non hai mai fatto: per esempio, un viaggio ipirazionale, come quelli che proponiamo noi.

Organizziamo viaggi alla ricerca della felicità, quella felicità che magari è “sepolta” sotto paure e responsabilità e che ti aiutiamo ad esplorare mettendoci in relazione con gli altri e i loro stili di vita diversi dal tuo.

Certo, puoi fare qualcosa di diverso in qualsiasi ambito, l’importante è accorgersi di dove ti porta la tua mente mentre la lasci andare, cosa ti piace fare, cosa ti mette a disagio, cosa ti spaventa.

Dentro ad ogni esperienza c’è qualcosa da imparare: è come a scuola, dipende da te essere attento.

Il nuovo fa da carburante per molti, non per forza bisogna cambiare la propria vita, il nuovo può essere in ogni giorno, in ogni esperienza.

La novità sarebbe cambiare il modo di viverla. Liberandosi del peso del giudizio, abbracciando la sfida anziché temerla: Pensare che si persegue uno scopo, pensando che ciò che facciamo conta, ma non conta solo per noi stessi. Rende il mondo un po’ migliore.

Per rendere il mondo migliore, inizia diventando la migliore versione di te.

Non aspettarti che sia il mondo a cambiare, sii tu il cambiamento che stai aspettando.

Diventa tu la persona che può salvare il tuo mondo.

Per farlo serve speranza, serve fede nel proprio potere personale, serve pensare e credere che il nostro impegno possa cambiare le cose in meglio.

Noi ci crediamo ed è per questo che abbiamo pensato ad esperienze di viaggio altamente ispirazionali: per darti la possibilità di sperimentare situazioni nuove e stimolanti che sapranno farti tornare a casa pieno di domande. Quelle giuste.

 

Ti è venuta voglia di cambiare prospettiva sulla tua vita, viaggiando? Scopri i nostri prossimi viaggi in partenza

Già il suo nome dice molto, è uscita dagli schemi il giorno stesso in cui è venuta al mondo. Laureata in Psicologia, Counselor e Coach. Mossa da sempre dalla voglia di ascoltare, dal desiderio di condividere, di conoscere l’altro e il mondo, fotografa, scrive, viaggia. E nel frattempo si sposta dalle convinzioni troppo strette e si impegna a guardare il mondo con occhi cangianti. Ama i viaggi on the road e i luoghi nascosti perché “La mappa non è il territorio”. Disordinata con gli oggetti, ma attenta quando si tratta di persone e parole, all’interno di Destinazione Umana si occupa della consulenza pre-partenza al viaggiatore e di corsi di formazione.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.