Come uscire dalla crisi con un viaggio? Camminando!

Da un po’ c’è una vocina nella testa che ti dice che qualcosa non va. Non riesci bene a capire cosa ti sta dicendo forse, ma sai che ha ragione: devi prendere in mano la tua vita e guardarla in faccia. Guarda caso anche quest’anno la vocina sembra parlare più forte proprio durante le vacanze estive, che aspetti da un anno, ma che ogni volta si trasformano in giorni pieni di ansia. Stai già pensando che non avrai nessuna voglia di rientrare al lavoro, soprattutto nessuna voglia di fare QUEL lavoro.

Sei in crisi, forse ti conviene ammetterlo.

Ma ora che l’hai ammesso, la questione resta e non sai da dove cominciare per risolverla. Non puoi mica mollare il lavoro di sempre nel giro di una vacanza (o forse sì?)!

Come uscire dalla crisi con un viaggio mettendosi in cammino

E se per trovare il modo di cambiare la tua vita, ti mettessi in cammino?

Parliamo proprio di camminare, muovere gambe e corpo per mettersi in viaggio. Potrebbe sembrare azzardato, ma un viaggio a piedi ha enormi benefici sulla nostra mente, perché, grazie al lavoro del cuore e al movimento regolare e coordinato, è possibile portare equilibrio tra i due emisferi del cervello (il logico e il creativo) e quindi avere una maggiore lucidità e chiarezza di pensiero. E maggiore lucidità significa lasciare fluire i pensieri liberamente, lasciare spazio all’immaginazione, stimolando così lo sviluppo di nuove idee e nuovi punti di vista.

Questo succede perché mentre cammini, un passo dopo l’altro, il tuo sistema nervoso scarica  l’eccessiva quantità di energia accumulata (chiamiamolo pure stress!) e la mente ritrova uno stato di calma e serenità.

Insomma, partire per un viaggio a piedi ti permette di “guardare da fuori” con più tranquillità la tua vita e magari fare ordine, comprendendo da dove devi partire per cambiarla.

E se a seguire il tuo viaggio a piedi ci fosse addirittura una psicologa e counselor?

Cambiare vita lungo la Via Degli Dei

Noi di Destinazione Umana abbiamo camminato tanto e sappiamo quanto ci ha fatto bene per trovare nuovi stimoli, nuove idee, ma senza mai perdere di vista il nostro obiettivo, quello di creare viaggi ispirazionali per aiutare le persone a ritrovare il proprio orizzonte di vita, il proprio sentiero verso la felicità.

Per questo abbiamo ideato una proposta di viaggio a piedi che ti aiuterà non solo a portare nuova freschezza ai tuoi pensieri, ma a ritrovare la motivazione per dare forma al tuo obiettivo di vita, naturalmente al ritmo dei tuoi passi.

Il trekking ispirazionale lungo la via degli Dei è un viaggio di 5/6 giorni che ti aiuta ad uscire dalla crisi, perché al cammino unisce il supporto della nostra psicologa e counselor Andrea che accompagnerà i tuoi passi, grazie ad una consulenza dedicata prima e dopo il viaggio.

→ Prossima partenza: 22 settembre!

Camminare fa bene, se lo fai in maniera consapevole ancora di più. 😉

Percorrere insieme questo antico sentiero di pellegrini che collega Bologna a Firenze, sarà un’occasione per entrare in vera intimità con te stesso e ti accorgerai che pian piano lascerai alle tue spalle non solo il punto di partenza, ma ansie e preoccupazioni che creano infelicità, ritornando pian piano al presente. Un presente che riuscirai ad osservare con più chiarezza, grazie al consulto pre partenza con Andrea, che ti sarà utile per guardare dentro di te e immaginare su quali aspetti porre maggiore attenzione durante il viaggio.

Camminando avrai tutto il tempo per farlo, anche perché il nostro trekking ispirazionale non ha mete, ma solo un orizzonte: le tappe infatti ti saranno sconosciute, per raggiungere Firenze svuotando completamente la mente dal risultato intermedio giornaliero. Non penserai a quanto mancherà alla meta, a quante salite dovrai ancora fare o a quanti chilometri dovrai ancora macinare prima di arrivare a sera. Sarai invece perfettamente centrato sul qui ed ora e potrai goderti il cammino. È importante l’obiettivo, non credi?

Percorrendo questo antico cammino attraverso gli splendidi scenari naturali dell’Appennino, comprenderai che la vita è una strada, piena di svolte, salite, bivi e curve improvvise: l’importante è sapere sempre dove si vuole arrivare.

E una volta sotto lo splendido Duomo di Firenze, scommettiamo che la famosa vocina si sarà zittita?

Non posso stare ferma, devo scoprire, conoscere, assaporare, osservare. Partendo dal mio territorio, il Polesine e il Delta del Po, che amo per i suoi paesaggi sconfinati, i ritmi lenti, le tradizioni autentiche. Che sia dietro l'angolo o a chilometri da casa, non importa. Il bello è sempre lì, dove lo vuoi trovare. Basta camminare in punta di piedi.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.