Quando la via degli Dei diventa via degli Umani: guida (ispirazionale) alla Via degli Dei

«Camminando si apprende la vita,
camminando si conoscono le persone,
camminando si sanano le ferite del giorno prima.
Cammina guardando una stella,
ascoltando una voce,
seguendo le orme di altri passi»

Questa frase di Ruben Blades riassume molto bene ciò che vogliamo presentarti oggi. E cioè una guida di viaggio ispirazionale a quel meraviglioso e antico cammino che unisce la città di Bologna alla città di Firenze: la Via degli Dei.

Negli ultimi tempi ci siamo imbattuti spesso nella Via degli Dei e abbiamo pensato che non fosse affatto un caso. E quindi abbiamo chiamato a raccolta tutti coloro che l’avevano scelta, percorsa e amata e li abbiamo fatti incontrare con chi -per ora – si era solo limitato a sognarla. Ne è nata una serata coinvolgente e partecipata ad altissimo contenuto ispirazionale.

E poi ne è nata una guida di viaggio. Una guida di viaggio umana. Umana perché non contiene solo informazioni, ma anche sensazioni ed emozioni. E poi perché riflette molto bene l’anima del luogo che vuole raccontare e non solo la sua geografia.

Ne andiamo davvero molto fieri e ora vorremmo mostrarla anche a te. E poi magari sapere cosa ne pensi. 🙂

→ QUI PUOI SCARICARE la nostra guida ispirazionale alla Via degli Dei.

 

E se dopo averla letta ti verrà voglia di PARTIRE CON NOI, ecco il viaggio che abbiamo preparato per SETTEMBRE 2018. Sarà una bella occasione per condividere questo percorso con altri viaggiatori, ma anche e soprattutto per liberare la tua mente dai confini e concentrarti solo e soltanto sugli orizzonti.

Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.