Scoprendo gli Inspirational Travel Designer: Silvia Ferrandes

Silvia adora la luce, il vento (perché “nessuno la pettina bene come lui”!) e l’ACQUA. Lo scirocco dell’Isola di Pantelleria, dove nasce, la spinge da sud a nord per completare la sua formazione personale e professionale. Un giorno il vento di maestrale la riporta a ricongiungersi alla sua terra, in un cammino inverso da nord a sud, ma con nuovi occhi! Vive e lavora sull’isola, interagendo ed esplorando la sua natura selvaggia nei silenzi dell’inverno e nell’allegria dell’estate!
É un Inspirational Travel Designer perché crede nelle emozioni e nel viaggio come esperienza di vita e di incontro con l’altro.

Se anche tu vuoi diventare, come Silvia, un agente di viaggi del futuro, esplora il nostro progetto dedicato. Intanto noi la conosciamo meglio:

Chi sei?

Io sono Silvia Ferrandes.

Di cosa ti occupi?

Mi occupo del World Travel: il racconto del viaggio attraverso foto, video e scrittura; accoglienza dei viaggiatori nella mia terra; ascolto i loro pensieri, necessità e le loro esperienze.

Cosa sognavi di diventare da piccola? Pensi, in un certo senso, di aver realizzato, il tuo sogno?

Da piccola (e anche da grande!) adoravo ballare e da qui il “classico” sogno di diventare ballerina! Diciamo che adesso “ballo sul mondo” cit. 😀

Ti senti una viaggiatrice?

Si, soprattutto quando viaggio da sola!

Ciò che non può mancare nel tuo bagaglio?

La mia mini tracolla per andare in giro leggera, comoda e con lo stretto necessario.

Il primo viaggio che ricordi?

Venti giorni in colonia in Umbria; 9 anni, prima esperienza lontana da casa: mi mancavano molto tutti, ma pensavo più alla bellissima opportunità di essere autonoma, conoscere luoghi nuovi, conoscere gli altri e imparare. Ricordo ancora ragazze già grandi di me piangere per la momentanea assenza dei genitori: giuro che non ne capivo la motivazione!!

E il viaggio più importante della tua vita (e che magari te l’ha pure cambiata)?

Ogni viaggio, anche se piccolo, mi regala spunti di riflessione per crescere e pensare: nuove idee nascono da quello che osservo intorno a me e negli altri.

Cosa fai (o dove vai) quando hai bisogno di trovare l’ispirazione?

A casa, dalla terrazza, affacciata sul golfo di Cala 5 Denti, nel silenzio cullato solo dal suono del Mediterraneo e dei gabbiani che sfidano il vento…li mi ritrovo ispirata!
Devo dire che sono molto (molto!) fortunata perché la mia terra regala molti angoli di paradiso da dove trarre ispirazione. 

Il libro (o il film) che vorresti vivere?

I Diari della Motocicletta.

Di cosa hai paura?

Dell’intenso dolore per l’assenza irrimediabile delle persone che più amo.

Cosa significa per te la parola crisi?

Dalle difficoltà spesso nascono le migliori idee: la parola “crisi” non ha per me un’accezione completamente negativa, parte come negativa ma DEVE evolversi in positivo…bisogna provarci.
La “crisi” arriva se ci sono dei problemi che si ignorano, la crisi è uno stato che ti obbliga a fermarti per riflettere, capire e mettere meglio a fuoco quello che finora pensavi lo fosse, ma così non era.

C’è una persona (del presente, del passato, reale, immaginaria) che per te è o è stata fonte di ispirazione attraverso la sua storia?

Se penso a un personaggio immaginario, mi viene sicuramente in mente Corto Maltese, marinaio e viaggiatore, d’intelligenza acuta e pungente.

Spiritualità, Ruralità, innovazione, cambiamento: quale ispirazione scegli?

Impossibile scegliere! Tutte differenti, ognuna importante per quello che apporta allo spirito ed al corpo! Le scelgo tutte e 4 😀

Il viaggio da destinazione umana che consiglieresti a tutti?

Gli itinerari/viaggi in cammino, è un’attività molto positiva che dona benessere psicofisico.

[OPPURE LA CREATIVE WEEK A PANTELLERIA, organizzata proprio in collaborazione con Silvia e con Vivere Pantelleria. Scopri i dettagli.]

 

Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.