A Scattatu Carnalivari

Quando l’ho conosciuta a Roma e mi ha raccontato del progetto suo e del compagno, mi ero fatta l’idea che fossero una di quelle coppie che sta insieme da sempre.

Ho dato per scontato che fossero cresciuti nello stesso paese, che avessero girato il mondo e che ora avessero deciso di “stabilizzarsi” tornando in Calabria.

Chiacchierando al mio arrivo a Cutro, invece, scopro che sono fidanzati solo da settembre ma che non sono l’unica ad aver immaginato che fosse molto, molto di più.

Penso che è proprio vero, che quando due persone si devono incontrare è così. Il tempo diventa relativo e tutto scorre intensamente. Come i progetti che stanno sviluppando questi due ragazzi nella loro terra: Sara Bitonti e Pierluigi Virelli, anche attraverso la loro associazione, Innesti.

Così, quando sono venuta a sapere della seconda edizione di “A scattatu Carnalivali” ho colto la palla al balzo per andare a vedere di cosa si trattasse, che ormai, diciamocelo, ogni scusa è buona per tornare in Calabria.

Quello a cui mi sono trovata di fronte è stata un’esplosione di colore e bellezza, quasi sfacciata. Una forza uguale, oserei dire maggiore, e contrapposta al grigiore e alla monotonia.

Un mix perfetto di satira, ricerca, approfondimento, verità, recupero delle tradizioni e puro divertimento. La risposta, a mio parere, più efficace all’immobilismo del “non si può fare”, ai dogmi e alla negatività. Che va semplicemente bruciata, in piazza, al ritmo di musica popolare.

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.