Vivere in coerenza (anche quando scegliamo cosa indossare)

Tutto il nostro fare, il nostro scrivere, il nostro progettare si fonda – come sapete – su quattro pilastri. E di conseguenza anche il nostro vivere. Perché la coerenza è un valore importante, è ciò che rende autentico (e quindi credibile) un messaggio. Siamo nati in Valsamoggia e abbiamo fatto evolvere il nostro progetto a Monteveglio che è stata la prima città di Transizione d’Italia. In questi anni abbiamo imparato a camminare lenti per scoprire i territori, abbiamo imparato a condividere e scambiare, raccontare, mangiare, creare, coltivare, riusare. Abbiamo imparato -cioè- a vivere sostenibile. In armonia con l’ambiente e le persone, con il presente e il futuro. Abbiamo imparato che tutto questo si fa meglio se si fa INSIEME. E poi bisogna raccontarlo.

Per questo pensiamo che uno sviluppo economico e sociale debba legarsi a doppia mandata a una maggiore sensibilità da parte dell’opinione pubblica riguardo le pratiche sostenibili. Bisogna che in tanti ne parlino, bisogna che in tanti ne siano consapevoli, ma soprattutto bisogna che in tanti agiscano. In particolare chi ha la possibilità di far sentire più forte la sua voce e incidere sui grandi numeri. Perché se i singoli possono fare scelte responsabili, è importante che anche chi produce li metta nella condizione di allargare il raggio entro cui scegliere.

E quindi ci piace quando i grandi marchi virano verso la sostenibilità e l’eco-sensibilità. È, ad esempio, il caso di Geox che ha dato vita a un nuovo programma dal nome evocativo: Inspired. Ispirato alla sostenibilità ambientale oltre che umana (tratto che da sempre li caratterizza), ispirato al cambiamento, all’innovazione, alla qualità della vita.

Il primo frutto di questa evoluzione del loro fare e sentire aziendale si chiama NEW:DO.

Quando ci siamo imbattuti in questa scarpa l’abbiamo accolta subito come una buona notizia. Materiali naturali, produzione consapevole, responsabile e a basso impatto ambientale. E poi una linea semplice come una passeggiata all’aria aperta (e infatti il nostro Lorenzo l’ha indossata proprio mentre programmava la prossima escursione tra le colline della Valsamoggia!). Insomma rappresenta quel tipo di prodotto COERENTE con uno stile di vita etico, rispettoso e sostenibile, che però guarda anche allo sviluppo, all’evoluzione, alla crescita responsabile. Ponendosi -cioè- in equilibrio tra il soddisfacimento dei bisogni delle generazioni attuali e la qualità della vita di quelle future.

Il nostro auspicio è che in tanti seguano l’esempio (virtuoso!) di Geox. Perché il domani bisogna iniziare a programmarlo oggi, perché per essere realmente innovativi bisogna saper fare scelte coraggiose e applicare piccole rivoluzioni di cultura e di processo, perché certi sassi monolitici bisogna essere in tanti per spostarli. E la sinergia tra soggetti singolari e plurali è il punto del partenza per riuscirci. Per questo pensiamo che sia giusto (e coerente!) premiare chi questo coraggio dimostra di mettercelo. Quindi la prossima volta che fate shopping date un’occhiata alla filosofia con cui è realizzato un prodotto. Sarà un altro modo di vivere -davvero-sostenibile.

geox_vivisostenibile5

geox_vivisostenibile

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.