Siamo in crisi: possiamo dirlo? Vivere, viaggiare, lavorare ispirati.

Possiamo dirlo che siamo in crisi o la risposta alla domanda “Come stai?” deve essere necessariamente il classico bene di circostanza?

Qual è la vergogna nel dire che siamo in crisi? Chi ci ha imposto, ad un certo punto, che tutto dovesse andare sempre bene? Se fosse così, cosa staremmo qui a fare? Se ogni tanto non mettessimo in crisi i modelli a cui eravamo abituati fino a quel momento, che fine farebbe il cambiamento?

Chi sta facendo un viaggio, e nello specifico un lungo viaggio, sa benissimo che non sempre filerà tutto liscio. Solo chi è fermo può cercare di ridurre al minimo i cambiamenti, che eppure arrivano. Perché, come diciamo spesso, tutto si muove e il mio movimento risuonerà fino a chissà dove, andando a scuotere magari anche colui che è fermo.

Ma dicevamo: siamo liberi o no di metterci in discussione?
Noi crediamo proprio di sì.
E ci crediamo talmente tanto che lo abbiamo fatto per primi, ripensandoci e decidendo di proporci meno come singoli e più come gruppo di lavoro con alcuni partner con cui collaboriamo da quando siamo nati e con cui condividiamo valori e visioni. Da qualche mese ci siamo quindi costituiti come Gruppo Altronauti, quattro aziende che mettono la propria esperienza a disposizione di persone e di altre aziende.

Proponiamo progetti che portano innovazione nella persona: il nostro viaggio ha come inizio e fine l’individuo, la cui crescita si può realizzare davvero solo attraverso lo scambio e la relazione con gli altri.

Pensateci un attimo: non è forse la crisi che ci spinge a partire per cercare una nuova ispirazione, magari proprio attraverso lo scambio con l’altro?
Per risolvere un problema.
Per uscire da una situazione che non ci piace più.
Per andare sempre di più, un passo alla volta, verso la vita che sentiamo nostra. Oggi. Non ieri, non tra dieci anni. Oggi. Che non sarà mai quella che avevamo voluto fino a ieri e nemmeno quella che vorremmo tra dieci anni. È la vita che vogliamo oggi, ed è una cosa difficilissima da realizzare. Perché implica un riadattamento continuo alle nostre evoluzioni, in quanto esseri umani in viaggio.

E quindi diciamocelo: dietro ai nostri sorrisi, dietro nostri sguardi luminosi e ai nostri entusiasmi, dietro ai nostri sforzi, dietro ai nostri Bene di cortesia spesso ci sono delle crisi. Più o meno lunghe, più o meno intense, ma che ci spingono a cercare una nuova ispirazione.

L’ispirazione per vivere, viaggiare e lavorare… ispirati.

@silviasalmeri

www.altronauti.com

ViviSostenibile | Destinazione Umana | COB | Allenamente > Gruppo Altronauti

————–
E se volete sperimentare subito il bello di mettervi in discussione, vi proponiamo alcuni appuntamenti che potrebbero interessarvi.
Hanno un nome evocativo, Divenire, e un payoff che è anche un obiettivo ambizioso, conosci te stesso. E si svolgono a COB Saragozza. 

divenire_Bologna
Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.