5 Destinazioni Umane per scoprire la Toscana più autentica

Colline di Toscana, coi loro celebri poderi, le ville, i paesi che sono quasi città, nella più commovente campagna che esista. . Così celebra le terre toscane lo storico francese Fernand Braudel.

Come possiamo dargli torto? Culla della cultura italiana che ha cresciuto letterati, comici e animi potenti. Terra di oliveti e vigneti invidiati in tutto il mondo. Ambientazioni armoniose in cui colline e campagne danzano, cullandosi l’un l’altra e stabilendo un equilibrio quasi perfetto fra anima e corpo.

Noi possiamo darvi la possibilità di scoprirne i suoi aspetti più veri e autentici, gli scorci più nascosti, le vie meno percorse. Ma cosa più importante abbiamo le persone giuste, le più indicate ad accompagnarvi in questo viaggio alla scoperta della Toscana (e forse anche alla scoperta di voi stessi).

  • Lo chiamavano Davide il Sostenibile ed è lui il re alla Locanda di Via della Ralla, a Chiesina Uzzanese (Pistoia). Nel 2005 ha deciso di fare un passo importante verso il pianeta e, trasferendosi in campagna, ha ristrutturato un casolare in una struttura ecosostenibile, fino al riconoscimento della classe energetica A. Palermitano di nascita, toscano di adozione, Davide saprà coccolarvi fra le mura della sua locanda.
  • Da Re Davide, passiamo a due Cavalieri Erranti come Giorgia e Francesco di Tertulia, a Vicchio di Mugello (Firenze). I nostro cavalieri sono due paladini della natura e del relax: credono molto nella potenza, emotiva e spirituale, che può trasmettere un tramonto su un prato che getta lo sguardo nella vallata immensa. Non vedono l’ora di farsi trasportare dalle vostre storie, ma soprattutto hanno una gran voglia di trasmettervi le loro.
  • A Montaione (Firenze) troverete invece la famiglia più ecologica della Toscana all’azienda Agricola Biologica le Capanne. Per loro è tutta una questione di ritmo, storia e armonia: ritrovare il vostro ritmo naturale attraverso panorami, profumi, scorci, suoni; ripercorrere la storia attraverso i componenti più longevi della famiglia e il loro “Museo Contadino” con le testimonianze della vita di campagna toscana; Assaporare l’armonia del gusto grazie al cesto di benvenuto con prodotti biologici e biodinamici a chilometri zero. Insieme a loro vi sentirete di rinascere, di assaporare la vita in un nuovo modo.
  • Cosa c’è di più splendido di vedere due giovani ragazzi riappropriarsi del podere di famiglia, rimetterlo in piedi e lanciare un’azienda agricola (senza alcuna preparazione specifica)? E’ quello che è successo a Rufina (Firenze), dove Elisabetta e Samuele hanno cominciato questa nuova avventura con l’Agriturismo La Fontaccia. I due giovani agricoltori metteranno a vostra disposizione tutta la loro esperienza sul campo dell’agricoltura e dell’ambiente, in modo da aiutarvi a pensare di poter aprire voi stessi una struttura simile. Sarete chiamati a vivere insieme a loro, con le loro abitudini e i loro ritmi: dalla raccolta delle uova e delle erbe aromatiche, fino alla lettura di libri sulla storia contadina, l’arte e l’agricoltura di Firenze e della Toscana.
  • Ultimi, ma non per importanza, troviamo un ambiente che si avvicina molto al bucolico Virgiliano. Siamo all’Agriturismo Statiano, sito di origine Romana, dove Tina e Paolo hanno deciso, da 14 anni, di fare della loro vita un tutt’uno con la natura. Su questo colle, da cui si gode un paesaggio immutato da secoli, non avrete possibilità di sfuggire agli odori e ai ritmi della natura: il giardino è ricco di piante aromatiche per ogni tipo di piatto, la vigna vi darà uva da gustare e da pestare durante il periodo della vendemmia. Pane, gnocchi, pasta, vino: in un secondo l’Agriturismo si trasforma in un piccolo impero del cibo.

Non credete a tutto quello che vi racconto? Non vi resta che scoprirlo da soli. Non abbiate paura, partite insieme a noi..
BOTTONE

Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.