Raffaella, Valeria e tutti noi alla scoperta dei palazzi di Palermo

Un’amica promette di venire a trovarti. E tu vuoi farla stare benissimo, vuoi che scopra ogni dettaglio speciale della città che ami, vuoi costruire un itinerario pensato apposta per lei, per la sua essenza curiosa, per le sue esigenze. E così esplori, sperimenti, butti giù idee e poi le metti in fila nell’attesa di incontrarla e di condividere con lei un viaggio speciale.

Di questo ci parla l’appuntamento mensile con il diario di Raffaella. Ovvero di un itinerario unico tra i palazzi storici di Palermo, da quelli più noti a quelli più sconosciuti ma non per questo meno preziosi e meritevoli. Un itinerario veloce, adatto anche a una famiglia con bambini. Ma la cosa davvero curiosa è la genesi di questo itinerario. Perché una destinazione umana è così: riesce a farti vivere un luogo attraverso i suoi occhi, riesce a non conformarsi, a metterci sempre e comunque del suo. Siete d’accordo?

Oggi andiamo in giro lungo il Cassaro con Valeria: scopriremo assieme alcuni  dei palazzi storici che impreziosiscono Palermo.

Il percorso, “i palazzi di Palermo” lo potete scaricare anche per voi, si snoda lungo una linea retta, l’attuale Via Vittorio Emanuele, che va dal mare alla montagna e chiamata Cassaro durante la dominazione araba (al-qasr significa castello) dopo la conquista della città nell’803. Era il nucleo della città antica, dove ora si concentra il meglio dell’architettura di Palermo.

Il suggerimento è stato pensato per Valeria e il suo mondo creativo da favola, ma anche per tutti quelli che amano visitare i palazzi e poterli ammirare sia all’interno che all’esterno, con gli arredi dell’epoca e le soluzioni architettoniche ingegnose e maestose.

Valeria verrà a trovarmi con la sua famiglia, lo farà prima o poi, perché me l’ha promesso. Così ho pensato tanto che fosse più adatto un percorso semplice, a due passi dal b&b, e che potesse concentrare gli interessi anche dei suoi due bimbi: la curiosità del grande e la spensieratezza della più piccola insieme al mondo magico e fatato della madre.

Ma chi è Valeria? Sai, non lo so neanche ioNon di persona almeno.

Ebbene sì. Raffaella ha curato in ogni minimo dettaglio un itinerario speciale per una persona che non ha mai incontrato. Come solo una destinazione umana sa fare. ^.^
La storia completa ve la lasciamo leggere SUL SUO BLOG. Che come al solito ne vale la pena. 🙂

————————————
E se anche tu vuoi andare a conoscere Raffaella per farti contagiare da tutto il suo entusiasmo, non ti resta che partire!

cambiare vita
Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.