Animo Sano in Spirito Sano: Patrizia e Andrea di Sasso Erminia

Cosa provate ad essere travolti dalla vita di tutti i giorni? Da quel vortice infinito di impegni che vi coinvolge e stravolge? Sono pochi i momenti per respirare, per vivere. Sentite una corrente che vi spinge a perseguire obiettivi puramente materiali, spogli. Sentite un freno, mentre il tempo vola e si porta via momenti che non vivrete mai più.

#Conosciamoci ha trovato un luogo sulla terra dove si può fermare il tempo. O meglio, ha trovato chi è riuscito a fermare il tempo. Ha trovato Patrizia e Andrea di Sasso Erminia (Valmarecchia) che, coltivando il loro spirito, hanno imparato a ritrovare un elemento fondamentale delle nostre esistenze, quello che oggi tendiamo a non riconoscere più: ovvero la Felicità.
Fate un tuffo insieme a noi in questo paradiso di pace e serenità. Partiamo!

Raccontateci la vostra storia. Chi siete? Da dove venite? Cosa facevate in passato?

sasso_ermini“Chi sei” può essere una domanda difficile da esprimere a parole, soprattutto per noi che ci consideriamo sempre in evoluzione. Ad ogni modo io sono Patrizia e mi occupo tuttora di grafica, illustrazioni, animazioni e pittura. Con me vive Andrea che si è sempre occupato di sociale e ora si dedica alla responsabilità sociale d’impresa.
“Da dove vieni” ci sembra più facile, perché ciò che segna il nostro passato è il cambiamento: eravamo di Rimini e, finalmente, non lo siamo più. Perché ora abitiamo nell’Appennino, fuggiti da quella che percepivamo come una scatola per criceti piena di giochi e distrazioni.

Perché vi sentite di far parte delle ispirazioni Innovazione e Spiritualità?

Ci sentiamo spirituali perché ci poniamo in antitesi con tutto ciò che è materiale. E proprio perché il mondo di oggi è un po’ troppo materiale, essere in antitesi con la sua sostanza ci sembra già innovativo!
Ma in cosa siamo spirituali? Innanzitutto il luogo in cui siamo è privo di qualsiasi “giochino” per criceti. Siamo qui per far capire che la vera vacanza è quella in cui ti puoi liberare da tutti gli orpelli (costosi) che la società propina, e scoprire che una passeggiata nel bosco è gratis e dà tantissimo, molto di più un buono sconto per shopping o ingresso alla SPA. Poi perché da quando siamo qui, per necessità, abbiamo messo in moto le mani e, nonostante non avessimo nessuna esperienza, abbiamo imparato ad autocostruirci e abbiamo scoperto che una casa la si può costruire anche da soli… e in tutto questo c’è spiritualità.
Chi viene qui può toccare con mano questa esperienza e  fare dei corsi dove può imparare qualcosa, capendo che non siamo fatti solo per acquistare con il denaro ciò che ci serve, ma siamo Uomini in grado anche di costruirci tutto il necessario.

Descriveteci nel dettaglio questa idea della “vita lenta”. Come può un ospite riempirsi di vita? Cosa rende davvero speciale Sasso Erminia?

Ciò che rende speciale Sasso Erminia è che, a pochi chilometri dalla civiltà, puoi scoprire l’esistenza di angoli dimenticati dove si può assaporare tutta l’essenza della bellezza e scoprire che il mondo è bello anche “struccato”. Scopri che respirare a polmoni aperti, in un posto circondato da tanta vita silenziosa e maestosa, ci ricorda che per essere felici ci vuole davvero poco!
Sasso Erminia, con il suo profumo di legno nelle stanze, con i boschi e i paesaggi che ci circondano, sembra essere fuori dal mondo e dal tempo, ancorata al proprio sasso, sentinella della natura e della storia che l’avvolge.

Non a caso fate parte della grande famiglia delle Destinazioni Umane: cos’è che contraddistingue una Destinazione Umana da un semplice albergatore? Cosa può offrire in più al viaggiatore una Destinazione Umana?

Trattare gli ospiti come Uomini e non come clienti. Una Destinazione Umana è contenta sapendo che sta arrivando qualcuno di unico e speciale e che avrà l’occasione di conoscere nuove persone, quindi nuovi mondi. Una Destinazione Umana considera il nuovo arrivato un’opportunità per una nuova esperienza di vita (e forse anche di amicizia!), è contenta di conoscere le persone e cerca di offrire il meglio di sé.

È il momento della creatività: a cosa aspirate? Quali sono i vostri progetti futuri? I vostri sogni? Le vostre speranze?

La nostra prima aspirazione era quella di svegliarci ogni mattina in questo posto. I progetti e i sogni vanno tutti nella direzione di spogliarci sempre più di falsi desideri e cercare la felicità semplice: per il momento abbiamo scoperto che recuperare o creare un oggetto, un arredamento, o occuparsi delle piante e del terreno, per avere una relazione fertile con tutto ciò che ci circonda, ci rende felici. La speranza è “essere di esempio” per i nostri ospiti, essere ispirazione, essere speranza per immaginarsi fuori dal meccanismo del “mordi e fuggi”.

Siete pronti ad immergervi in questa fantastica mentalità? Cellulari spenti, antenne accese verso la natura: si parte!

——-
E se volete ri-crearvi davvero, potete andare a conoscere Andrea e Patrizia durante il weekend Your R-Evolution che hanno pensato apposta per voi.
Potete esplorare l’offerta QUI.

Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.