Il diario di Eliana: Matera, vista da dentro

Ho conosciuto di persona Eliana, Destinazione Umana a Matera con il suo b&b L’ Albero di Eliana, la scorsa settimana all’open day dove sono state invitate tutte le Destinazioni del centro-sud, aperto anche a chiunque fosse interessato al progetto, ospitati da Federica nel suo angolo di bellezza Bed&Bio appena fuori Roma.

Eliana ha occhi giganti e un sorriso altrettanto pieno, di quelli che ti abbracciano, e ci racconta una volta al mese una storia di accoglienza e ospitalità a Matera dove non ci sono solo i sassi. Anzi.

Il mese scorso ci raccontava dello scambio attraverso l’Arcipelago SCEC, e oggi ci racconta qualcosa di più sulla sua città, vista appunto attraverso i suoi occhi giganti, con uno sguardo critico ma sempre positivo, quella positività data da chi – davvero – sta facendo dell’accoglienza a casa propria un’arte.

Grazie mille Eliana, e buona lettura a tutti voi viaggiatori da Destinazione Umana!

La mia città vista da dentro

Mi vien da sorridere ripensando a quanto Matera era sconosciuta a molti, ad esempio quando frequentavo l’Università: “Di dove sei?” “Di Matera” “Mh” “E’ famosa per le mele” “Ah già”. Eppure dopo la nomina di patrimonio culturale dell’ Unesco ha iniziato a farsi conoscere, Mel Gibson l’ha fatta poi diventare un po’ famosa e poi eccoci qui, nel presente, senza citare molti altri riferimenti passati sicuramente importanti a livello culturale.

Matera, davvero come una Cenerentola trattata male, offesa, sconosciuta e sempre un po’ nell’ombra ora si trova a partecipare al ballo, a doversi mettere il vestito elegante e i tacchi alti, ditemi se questo non è cambiamento!

Ora siamo in ballo, Matera, i suoi amministratori e i suoi abitanti. Da quel famoso 17 ottobre 2014 della nomina a Capitale europea della cultura 2019 sono cambiate tante cose. Da un punto di vista mediatico prima si scriveva di Matera, diversi giornalisti, scrittori e appassionati ne hanno parlato e allora erano quei lettori ad appassionarsi e a raggiungerla.

Dopo il 17 ottobre siamo riusciti a raggiungere un record di 3 servizi televisivi, in una settimana e vari sparsi qua e là. La mia sensazione è che quando è la televisione a parlarne l’effetto è forte, si vede, e sì, arrivano le masse che si fanno sentire occupando strade e piazze ed ecco i servizi che fanno di una città una città turistica.

Prima non era così.

CONTINUA A LEGGERE > SUL BLOG DI ELIANA

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.