Sandrein e Giogio: i paladini del viaggio fai da te!

Luca, 19 anni, ci aveva già raccontato quest’estate del suo viaggio in India. Prosegue il suo racconto, dove ci porta a conoscere Sandrein e Giogio… un vero incontro da Destinazione Umana. 

Quando la vita decide di farti un regalo ti presenta delle persone speciali, come quelle che ho avuto la fortuna di conoscere durante il mio viaggio in India nell’agosto di quest’anno. Due persone che hanno saputo fare del viaggio – quello vero, autentico, fatto di emozioni intense, di difficoltà superate. Il viaggio come immersione in una nuova cultura – una vera e propria passione, nonostante le loro vite relativamente normali.

Hanno attraversato insieme buona parte del mondo, condividendo una filosofia di viaggio che ha una sola parola d’ordine: avventura. Nulla è pianificato, se non un’idea di percorso ideale. Ed è proprio questo stile di viaggio che permette di riscoprire momenti ed emozioni che oggi stiamo perdendo, come il contatto umano con alcuni sconosciuti, la condivisione di esperienze con altri viaggiatori di passaggio.

destinazione_umana_india_2

Sandro e Angelo (Sandrein e Giogio, per gli amici) sono una coppia ben amalgamata, capaci di compensarsi nelle loro mancanze. Sandro è il più sbadato a livello puramente gestionale, ma con una guida (sacro elemento del viaggiatore) ed un buon bagaglio di lingua inglese riesce a relazionarsi con il gentil popolo straniero. Giogio, più carente nelle lingue, fa dell’organizzazione e della macchina fotografica (altro oggetto fondamentale del viaggiatore) i suoi punti di forza. Insieme creano un mix esplosivo che permette di mescolare cultura, avventura ed emozione.

Entrambi sono animati dalla curiosità di scoprire prima di tutto cosa hanno letto durante l’inverno nelle numerose guide spulciate, ma soprattutto sono trasportati dalla voglia di capire in ogni momento così si trova aldilà di un muro, di una siepe, di una costa. Sanno ricercare in ogni momento, seguendo il loro istinto primordiale, l’attimo che è capace di riaccendere la tua anima primitiva più legata alla natura.

Quello che cerco di dire è che esiste ancora un modo unico di viaggiare ed è quello di affidarsi all’emozione della scoperta, della novità; quello di sapersi immergere nelle culture differenti dalle nostre, vivere come loro e farsi affascinare dalla varietà del mondo.

destinazione_umana_india_3

Come ci ricorda sempre Destinazione Umana, molte volte non è il dove o il cosa, ma è il chi. Sandrein e Giogio sono stati sicuramente una delle mie migliori destinazioni umane estive, perché hanno saputo cambiare la mia prospettiva su tutto ciò che riguarda il viaggio e per questo non posso far altro che ringraziarli, soprattutto per tutto quello che hanno saputo trasmettermi. Non posso che augurare a tutti voi di poter incontrare delle persone altrettanto sensibili da potervi trasmettere questa passione.

La vostra destinazione umana vi sta aspettando, non dovete far altro che partire.

Io ne ho incontrate altre, perciò alla prossima…

Luca Vanelli

 

Anche tu, come Luca, hai viaggiato vicino o lontano e hai fatto un incontro da Destinazione Umana? Vuoi raccontarcelo scrivendo un articolo per noi? Prosegue tutto l’anno la rubrica #incontridaDU, nata da #DUsummer2015 con cui ci avete raccontato tantissimi vostri incontri speciali fatti durante l’estate. Su, non siate timidi! Vi stiamo aspettando!

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.