#DUsummer2015, raccontaci l’incontro più significativo della tua estate

Siete partiti, siete in partenza, siete già tornati?

Starete in giro altri due mesi, siete fermi da giugno a casa o in ufficio, o al mare o tra le colline? Non viaggierete quest’estate, vi terrete il bonus per i prossimi mesi? Avete appena vissuto o avete in programma il viaggio-della-vita oppure vi sposterete pochi km da casa?

Qualunque risposta alle domande precedenti, per noi, va benissimo. Già sapete che il viaggio, come lo intendiamo noi, è tutta un’altra cosa: il viaggio verso una Destinazione Umana è un viaggio di incontro, prima di tutto con noi stessi, e poi con chi ci aspetta, o con l’inaspettato, che troveremo a destinazione.

#DUsummer2015, come funziona?

Quello che vogliamo proporvi, adesso che agosto volge al termine e di storie da raccontare su questa estate 2015 sicuramente molti di voi ne hanno già, ma allo stesso tempo in molti dovete ancora partire, è di raccontarci qual è l’incontro più significativo di questa estate 2015.

Destinazione Umana lancia un contest allo scopo di raccogliere ispirazioni di viaggio, che possano “mappare” gli incontri speciali avvenuti in giro per il mondo in questa estate 2015: non si vince nulla, ma si contribuisce a creare quella che sarà una sorta di mini-guida ai luoghi raccontati attraverso gli incontri speciali che facciamo.

Potrebbe essere un host, o un incontro fortuito. Potrebbe essere un amico che non vedete da tantissimo tempo, o un nuovo incontro. Potrebbe essere un barista che vi ha fatto un ottimo caffè e vi ha raccontato due parole su un Ferragosto di tanti anni fa. Oppure potrebbe essere qualcuno che avete sempre avuto vicino e che ad un certo momento avete guardato come non avevate mai fatto prima. Potrebbe essere il gestore di un piccolo b&b da inserire nella nostra mappatura partecipata delle possibili Destinazioni Umane, o potrebbe essere il vostro vicino di ombrellone. L’incontro più signficativo della vostra estate 2015 potreste anche essere voi stessi: raccontatecelo, e soprattutto, raccontateci perchè!

Tutti i nostri racconti saranno di ispirazione per altri viaggiatori e per altri viaggi, e come sapete, per noi l’ispirazione è tutto.

Ci piace pensare che ci siano per ognuno di noi due sedie riservate, due posti speciali da occupare in questa estate, e ci piace pensare che potremo sederci lì insieme alla persona che abbiamo davvero INCONTRATO. Due sedie vista mare, la fotografia del nostro incontro estivo.

 

#DUsummer2015 è l’hashtag per raccontarci questo incontro

> commentando i nostri post su facebook oppure mandandoci un messaggio privato

> twittando al nostro profilo twitter usando #DUsummer2015

> commentando su instagram usando #DUsummer2015

> mandandoci una mail a info@destinazioneumana.it oppure scrivendoci dal nostro form contatti

Potete aggiungere foto, link e contributi personali come desiderate.

 

I vostri racconti diventeranno, in settembre, un post corale qui sul blog di Destinazione Umana, una guida alla vostra e nostra estate 2015, che diventerà ovviamente piena di consigli di viaggio per i prossimi mesi e i prossimi viaggiatori.

Allora, siete pronti? Qual è l’incontro che ha reso speciale questa estate?

 

Se ti è piaciuto questo post leggi anche quello sulla nostra Compilation Estiva di #libridaDU #filmdaDU e #canzonidaDU e scopri la storia di Stefano e Paola a Casa Cappuccini, un luogo di musica e arte a Belmonte Calabro, una vera gemma incastonata fra le montagne a pochi chilometri dal mare.

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.