Ma che cos’è Destinazione Umana?

Sono passati quasi 6 mesi dal lancio di Destinazione Umana. Era il 26 Giugno.

Guardando indietro, in realtà sembrano passati anni per la quantità di cose successe: le strutture, anzi, le Destinazioni Umane che hanno aderito alla nostra filosofia sono raddoppiate e ci sono arrivate centinaia di candidature, di storie che meritano di essere conosciute e che stiamo inserendo nella nostra mappatura partecipata che si alimenta giorno dopo giorno.

Ogni tanto, però, mi fermo a pensare e mi chiedo: sarà davvero chiaro che cos’è Destinazione Umana e il valore profondo che vuole promuovere? Nonostante i tantissimi riscontri positivi, non vogliamo fermarci. Anzi, vogliamo ampliare i nostri orizzonti e raggiungere anche quelle persone che proprio non ci stavamo cercando. 

Ma Destinazione Umana non è un prodotto, pertanto non gode di una definizione precisa perché, come qualcuno disse all’evento di presentazione, è quello che ognuno ne fa.

Per questo ho deciso di raccontarla nuovamente attraverso le VOSTRE parole, viaggiatori e host, che hanno voluto condividere con noi un pensiero su questo modo così nuovo di intendere il viaggio.

Stefania Rossini – Pontevico:

Stefania Rossini

Questa piattaforma credo che cambierà la vita a molte persone. Oltre a promuovere belle realtà, ha un valore aggiunto che va oltre l’aspetto asettico del web: crea rapporti umani, sani, veri e ricchi di significato. Io personalmente ho conosciuto Francesca e Marco dell’Agriturismo Il filo di paglia. E’ stata un’esperienza bellissima, immersa nella natura, in una cucina buona e con significato e valore aggiunto. Sono tornata a casa piena di energia e con due, anzi tre, il loro figlio Paolo, amici. Amici veri con cui si dialoga di tutto sulla stessa frequenza d’onda, con i quali ora resto quasi giornalmente in contatto. E’ questo il mondo che vorrei lasciare ai miei figli. Grazie!

10338274_311881142309455_8225408548940571495_n

Selene Cassetta – Ferrara:

selene cassetta

Partire per una Destinazione Umana è un viaggio che inizia prima di tutto dentro se stessi. Significa decidere di aprire la propria anima e camminare verso il prossimo, vicino o lontano che sia. Ascoltare la sua storia e lasciare che questa sia uno stimolo al proprio miglioramento.

Enrico Chiari – Pordenone:

ENRICO

La bellezza e la qualità di Destinazione Umana è che al centro del quadro disegna le persone. I luoghi rimangono sempre dove sono nati e non chiedono nulla. Le persone si muovono per cercare qualcosa e alla fine conferiscono valore ai luoghi. La storia di un viaggiatore si sposa con quella dei posti in cui si ferma. Destinazione Umana ne racconta l’unione.

Marta – Destinazione Umana @Fattoria Lara

Fattoria lara_3

Siamo entrati a far parte della rete perché abbiamo avuto molte difficoltà nel riuscire a comunicare nei canali definiti “convenzionali” un messaggio reale e che rappresenti che cosa facciamo e chi siamo. Quando abbiamo scoperto ViviSostenibile e Destinazione Umana ci siamo resi conto che solo aggregandoci ad altre persone che lavorano come noi per creare realtà a portata d’uomo il messaggio poteva arrivare chiaro.

Giuliana – Destinazione Umana @B&B Due Gatti

due_gatti (2)

Quando ho letto un po’ di pagine del sito di Destinazione Umana, mi sono accorta subito di essere capitata nel posto giusto. Poi ho letto racconti di chi, come me, ha mollato tutto alla ricerca di una vita più “umana”, creando un b&b o un agriturismo e mi sono sentita a casa mia, in un luogo (anche se virtuale) che raggruppa tutte persone che come me amano la vita. Non potevo non entrare a far parte di questo gruppo. Sono piccola ma conto di crescere un po’, forse anche seguendo l’esempio di chi ha fatto questo prima di me. Leggo i blog e le storie dei miei “amici virtuali” sperando un giorno di conoscere tutti di persona: io da loro o loro qui, chissà. Per il momento mi piace farmi aiutare da loro!

 

Ed io, invece, come la definirei? Semplicemente come una GUIDA ALL’ISPIRAZIONE, non più verso una meta fine a sé stessa ma verso persone con le quali raggiungerla insieme. Mi piace pensare che Destinazione Umana sia un viaggio che è anche crescita personale, formazione e terapia per l’anima. Un viaggio che faccia (tornare a) sognare e che riesca a far sentire, viaggiatori e host, come parte di una grande famiglia che condivide gli stessi valori.

Come ha scritto Alessandro di Gregorio, regista del nostro prossimo docu-video:

Quello che alla fine rimarrà nel protagonista, ma anche nello spettatore, è il ricordo di un’esperienza unica che poco ha a che fare con la vacanza intesa in modo classico ma, soprattutto, la sensazione che, forse, in fondo, le nostre vite non sono sempre come le abbiamo sognate e che cambiare è possibile. Dipende da noi e da quanto saremo in grado, anche nel nostro piccolo, di diventare una destinazione umana.

E tu, vuoi partire per una Destinazione Umana?

 

 

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.