Diario di Eliana: quando tutto ebbe inizio

Dopo la presentazione della scorsa settimana, torna il diario della nostra Eliana, che oggi ci racconta di quando ha “incontrato” per la prima volta il luogo che un giorno sarebbe diventato il suo albero e del momento in cui quel luogo è diventato il suo progetto. E lo fa regalandoci immagini della sua evoluzione, di ciò che era, di ciò che è diventato, di ciò che un giorno diventerà. Perché l’Albero è una Destinazione Umana e come tale vive e cresce dell’entusiasmo, della passione, delle idee in continuo fermento di chi lo ha fatto suo e vuole condividerlo con tutti.

Quando ho visto questi locali nei Sassi, polverosi e semi-distrutti,  di sicuro non immaginavo tutto questo!
In realtà non mi interessavano, stavo bene altrove, prima a Roma e poi in Australia.
Solo dopo qualche anno, dopo aver accumulato un po’ di esperienze qua e là,  sono tornata a Matera e, dopo essermi innamorata di questa città magica, ho deciso che avevo trovato il mio progetto.
L’Albero comincia da qui, da quando è diventato il mio progetto.

Continua la lettura sul blog della nostra Destinazione Umana Eliana.

http://alberodieliana.it/index.php/it/eliana-s-blog-4/51-l-albero-che-non-c-era

Responsabile comunicazione

«Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella danzante» sintetizza perfettamente la personalità di Federica: disordinata, alla perenne ricerca di un equilibrio (è pur sempre una bilancia, anche se atipica!), dotata di un’energia dirompente che trova nella creatività una valvola di sfogo perfetta. La sua sfida quotidiana è portare innovazione negli ambienti tradizionalmente più statici e lo fa coi suoi modi diretti e il suo cuore grande, e con questo stesso cuore si occupa della comunicazione di Destinazione Umana.