Il racconto di Francesco a Sa Domo e Madalena

Francesco Marano di Latitudine Sud ci ha raccontato la sua esperienza al B&B Sa Domo e Madalena a Bosa in provincia di Oristano.

Sa Domo e Madalena

C’è chi osa a Bosa

La Sardegna, la conosciamo più per il suo mare, freddo e cristallino, le sue spiagge selvagge e bellissime. Fuori dai grandi circuiti turistici, c’è una realtà, al momento in grado di offrire una vacanza al “Mare”, quello vero: è un Bed and Breakfast a Bosa (OR), nella sub regione storica della Planargia, nella Sardegna centro-orientale. Si chiama “Sa Domo e Madalena“, gestito da Maddalena con l’aiuto della figlia e anche dei suoi straordinari ospiti. Non è la sola caratteristica della struttura, ovviamente.

Lezioni di pane sa domo e madalena

Lezioni di pane sa domo e madalena.1jpg

Oltre alla bellezza dei luoghi, al mare, alla storia della città in riva al fiume omonimo e alla cordiale ospitalità dei gestori, Maddalena adotta la pratica del baratto. Ormai il baratto è pratica abbastanza consolidata e la Sardegna è una regione molto sensibile a questo tema sociale. L’invito di passare un fine settimana nel suo b&b, lo accettai molto volentieri non tanto per il periodo, era fine novembre, ma soprattutto per quell’esperienza di #destinazioneumana che mi accingevo a vivere. Toccare con mano l’esperienza del baratto in questa bellissima struttura a 1,5 km dal mare di quest’isola, sempre meraviglioso, anche d’inverno è stato fantastico. Maddalena gestisce questo piccolo b&b con una forza e un’umanità fuori dall’ordinario. E’ stata una delle prime persone a percorrere  questa strada.

A differenza di molte strutture che in tutt’Italia ricambiano soggiorno con soggiorno, questa accetta il baratto con qualsiasi merce o servizio in controvalore.  La struttura ha sì listino prezzi, ma in molti periodi dell’anno è aperto, distratto dal valore del denaro; le persone soggiornano e pagano come vogliono. Sei idraulico? O antennista? Non esiste problema, ma anche se sai suonare, cantare o sei una buona o un buon cuoco, sicuramente puoi barattare la tua arte con una vacanza.

Sa Domo e Madalena.2

Durante la mia permanenza ho trovato una coppia di insegnanti di inglese che, in cambio del soggiorno tenevano una rinfrescata della lingua anglosassone a lei e ai suoi collaboratori. Un utile corso di aggiornamento in funzione della stagione estiva. Il listino aperto vale tutto l’anno tranne che per il periodo “caldo” di luglio ed agosto. La località è incantevole, ricca di storia, da visitare il castello dei Marchesi di Malaspina  risalente al XII° secolo. Magari un po’ lontana dal solito tran-tran e come scrivevo, non troppo conosciuta dai circuiti del turismo di massa, ma a noi piace così e poi il “Mare” di Bosa ha pochi eguali…!

Buon Viaggio… e ricordatevi di portare dietro la cassetta degli attrezzi!

Vuoi saperne di più di Maddalena e del suo B&B? Clicca qui.

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.

2 Responses to: Il racconto di Francesco a Sa Domo e Madalena

  1. Cinzia

    Luglio 21st, 2014

    Il post è nuovo e molto accattivante, d’altronde seguo Francesco da un pò e non poteva essere altrimenti…è un fuoriclasse. Bravi.

  2. Salvatore Romeo

    Luglio 23rd, 2014

    Il racconto di Francesco anzi meglio l’esperienza umana l’ho provata anch’io, avevo letto su FB del baratto e avevo lasciato delle mail e ho ricevuto la risposta di Maddalena, nel Novembre dell’anno scorso abbiamo barattato. Lezione di panificazione tradizionale, pizza, gelato artigianale. Come si può vedere dalle foto che avete pubblicato ci siamo divertiti, il risultato è stato entusiasmante tanto che a distanza di qualche mese ci siamo rivisti. In un contesto umano cosi si diventa amici, si diventa parte si quel microcosmo. Quel baratto da destinazione umana è diventato umanità vera e propria, e ricordo con piacere e nostalgia quei momenti.

Lascia un commento

Devi essere collegato per commentare.