2013 – Diario di viaggio

Il 2013 sta volgendo al termine e come ogni anno ci si ritrova a tirare le somme.

Per ViviSostenibile è stato sicuramente un periodo intenso e ci piace l’idea di ripercorrere insieme a voi le tappe principali di questo percorso.

Per chi ci segue da tempo, sa che i primi mesi dell’anno sono stati abbastanza bruschi e ci hanno visti protagonisti di un cambio di programma non indifferente. Apparentemente sembrava la fine del mondo, in realtà era solo l’inizio di un’avventura ancora più entusiasmante. Ne è la prova il lancio della campagna ViviSostenibile cerca casa.

Dopo settimane di ricerca, l’illuminazione: dobbiamo trovare dei COltivatori di passione. Capiamo che per diffondere uno stile di vita sostenibile, che non sia solo ( e semplicemente) rispetto dell’ambiente, ma anche delle relazioni umane, dobbiamo essere tanti e allargare il progetto il più possibile.

incontroEd ecco perché non era sufficiente trovare UNA CASA,  ci servivano TANTE CASE ( e quindi persone) che ci accogliessero perché interessate al progetto.

Seguendo questa logica, arriviamo ad aprire le porte della nostra abitazione a persone incuriosite da ViviSostenibile. Inauguriamo i cosidetti brainstorming weekend, rinominati in questo modo per l’alto tasso di idee che mettiamo in circolazione grazie all’incontro prima con Pamela e Luca, poi con Claudio ed infine con Selene e Michele che hanno risposto al nostro richiamo e si sono accontentati di un divano e di un lettino nella nostra cucina.

Tra una ricerca e l’altra, finalmente arriva Maggio e svelo cosa bolle in pentola in questo post: siamo alle prese con la creazione di una rete italiana di coltivatori di passione, ossia persone che  tutti i giorni lavorano con amore per promuovere il nostro Bel Paese e per diffondere uno stile di vita responsabile.

L’attesa è finita! Il 27 Giugno andiamo finalmente on-line con il nuovo sito: un luogo dove si raccontano prima di tutto delle storie e dove proviamo a ribaltare la normale procedura con la quale si sceglie la destinazione di un viaggio. Non è più la meta fine a sé stessa a far decidere di partire, bensì il desiderio di fare nuovi incontri e di conoscere da vicino esperienze di vita e di lavoro, promosse “semplicemente” attraverso un racconto. Insomma, la destinazione diventano le persone stesse. Ovvero, i nostri HOSTenibili. 🙂

Ridendo e scherzando siamo esattamente a metà del 2013 e a Luglio arriva in un certo senso la svolta che da ulteriore gas al nostro progetto. Viviamo un’intensa settimana di co-living a Casa Netural, che definisco un posto con la porta sempre aperta. Matera è una città magica, che probabilmente saremmo comunque andati a visitare prima o poi, ma sono certa che non sarebbe stata la stessa esperienza. Eh sì, perché grazie a quel contest abbiamo potuto conoscere ragazzi che stanno portando avanti un progetto assolutamente coraggioso nel nostro Sud. Una settimana che ha continuato ad avere ripercussioni anche durante il resto dell’anno e che oggi ci vede ancora in contatto con persone che abbiamo conosciuto in quell’occasione, come Paola con la quale abbiamo in cantiere piani diabolici per il 2014. Ma per questo vi rimandiamo al prossimo post! 😉

E a questo punto direte: oh, l’estate vi avrà obbligati a fermarvi un attimo per riprendere fiato. Invece no. Anche le “vacanze” diventano ulteriore occasione di scoperta nelle vesti di cittadini temporanei del mondo. Dal profondo sud, ci muoviamo in carpooling verso il profondo nord, destinazione Berlino per una settimana all’insegna della condivisione. Poi, finalmente, qualche giorno di meritato relax nella nostra Riviera Romagnola, dalla quale ritengo abbiamo ancora tanto da imparare in termini di accoglienza, come racconto qui.

passionate team 1L’estate sta finendo…la rete è attiva, le cose procedono bene e capiamo che è arrivato il momento di allargare il team.
Lanciamo quindi una call, che non è un’offerta di lavoro bensì di autoimprenditorialità. Finalmente non siamo più soli e possiamo dare il benvenuto nella squadra a Federico, Francesco e Federica. (Ancora grazie ragazzi per aver accolto il nostro appello!)

Dagli stanziali ci rivolgiamo così agli esploratori. Il lavoro sul campo mi ha permesso di capire che per promuovere nel migliore dei modi una struttura è necessario vivere e conoscere il territorio in cui si trova, quindi è fondamentale essere presente e diventare davvero un punto di riferimento per l’Host con il quale collabori. Questo è il valore aggiunto che vogliamo dare attraverso ViviSostenibile.  Ecco,quindi, che progettiamo la creazione del team “Alice nel Paese delle Meraviglie” e il 2014 vedrà la partenza, con tanto di bussola alla mano, di 3 nuovi Alici nel Bel Paese: Francesca in Piemonte, Laura nelle Marche e Pina in Puglia! Per le presentazioni ufficiali dovrete, però, aspettare ancora qualche settimana. 😉

Che dire, rileggere tutti questi post è stato un po’ come riaprire un diario di viaggio. E’ stato un anno intenso, a tratti folle, e partito con ben altre prospettive. Ma come disse qualcuno:

” Non è possibile unire i puntini guardando avanti; potete solo unirli guardandovi all’indietro.”

E adesso capiamo che ogni singolo avvenimento ha avuto un senso, per poter arrivare qui e così oggi.

Tutto questo per dirvi che non faremo programmi né stileremo il classico elenco di buoni propositi per l’anno che verrà. Ci limiteremo a continuare a credere fortissimamente nel nostro sogno, a non accontentarci e a lavorare sodo per la sua realizzazione. Auguriamo a tutti voi la stessa cosa. Seminate in abbondanza e vedrete che prima o poi il raccolto arriverà. Mettete in circolo tutta la vostra passione e l’entusiasmo e impegnatevi per la costruzione delle cose immaginate. Noi continueremo a mettercela tutta.

Buon 2014 a tutti!

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.