5 buoni motivi per andare in vacanza in Riviera Romagnola

Da buona terroncella ho sempre preso un po’ in giro Valerio (mio marito) per le sue vacanze, sin da bambino, in Riviera Romagnola. Non mi era chiaro, infatti, come si potesse decidere di andare al mare in un posto dove…il mare è la cosa più brutta che ci sia!
Quest’anno, dopo aver rotolato verso il sud Italia (Basilicata e Sicilia) ed esserci arrampicati verso il Nord Europa (Berlino), abbiamo convenuto che qualche giorno al mare, in totale relax, era quello che ci serviva.
Cominciamo così la ricerca di una meta vicina (non abbiamo più voglia di fare tanti km) e dove ci siano delle comodità (abbandonato lo spirito avventuriero decidiamo che vogliamo risparmiarci persino la fatica di portare l’ombrellone in spiaggia). Ed ecco che 2+2 = l’incubo della vacanza in riviera romagnola diventa realtà.
Nel giro di qualche ora abbiamo prenotato una stanza (forse l’unica rimasta libera su tutta la costa, alla faccia della crisi) da Laura, sempre tramite il nostro amato AirBnB. A proposito, se capitate a Cesenatico ve la consiglio vivamente!
Contro ogni previsione, di ritorno da questa vacanza di studio e osservazione, mi ritrovo oggi ad elencarvi 5 buoni motivi per andare in vacanza in Riviera Romagnola e a spiegarvi perché, a mio parere, ha ancora tanto da insegnare in termini di marketing turistico.

Si gioca!

Si gioca!

1. Perché FAVORISCE LA SOCIALIZZAZIONE:

On-line – > grazie al wi-fi gratuito di cui potrete usufruire lungo tutta la spiaggia. Robe che manco a Berlino.
Off-line -> i giochi più o meno organizzati presenti in tutti i bagni ( campi da beach, ping pong, bocce, balli ecc) potranno piacervi o meno, fatto sta che favoriscono la conoscenza di nuove persone e il divertimento. Per non parlare delle mini comunità che si creano tra i vicini di ombrellone: turni tra i genitori per vigilare i vari gruppi di 3enni che passano dai castelli di sabbia alla baby dance e poi di nuovo ai castelli di sabbia. Uno spirito di solidarietà che fa sognare un mondo migliore! 😀

 

2. Perché è CHILDREN ORIENTED: se la riviera è invasa da famiglie con bambini, un motivo ci sarà. Personalmente sono un’amante della spiaggia libera e non sono mai stata attratta dall’animazione (nemmeno da bambina) ma immagino che per chi ha della prole non sia un fattore da poco scegliere un posto che possa offrirti dei servizi che ti facilitino (e non complichino) la vacanza e dove anche i più piccoli possano divertirsi, magari interagendo con altri loro simili.

3. Perché è DISABILI ORIENTED: avendo famigliari disabili, ho un occhio particolarmente attento alle barriere architettoniche presenti nei posti che frequento. Bene, considerando che mia mamma è di ritorno da una vacanza in Sicilia dove si è vista costretta a portare personalmente una sedia in spiaggia e a lasciarla lì con un cartello “Non toccare! Per persona disabile!”, penso vivamente che se fosse andata a Cesenatico le cose per lei e per mia sorella sarebbero state più facili. Prolungamento della passerella fino a sotto l’ombrellone per chi è in carrozzina e bagni handicap: TOP.

Il bagno dove anche i cani sono i benvenuti!

Il bagno dove anche i cani sono i benvenuti!

 

4. Perché è PET ORIENTED: i romagnoli non lasciano nulla al caso! Della vacanza hanno diritto tutti, ma proprio tutti…anche i tuoi animali. E loro si sono organizzati per accogliergli.

 

 

 

 

 

 

Io e la mia graziella di 40 anni

Io e la mia graziella di 40 anni fa

 

5. Perché è ECOFRIENDLY: Last but not least, una vacanza attenta all’ambiente e a misura d’uomo. Raccolta differenziata in spiaggia, e per i più pigri mini porta-immondizia attaccato all’ombrellone (si sa mai che ti passi per la testa di buttare una cicca per terra). E poi piste ciclabili ovunque, che consentono di scorazzare in tutta sicurezza per il paese anche ad un’imbranata come me.

Insomma, lasciatevelo dire: io in riviera ci tornerei. Azzardo: proporrei qui uno stage formativo a tutti coloro che si occupano di ospitalità e che magari lavorano in zone paesaggistiche di gran lunga migliori e non sanno valorizzarle.

A presto!

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.

Leave a Reply

  • (not be published)