Cercansi COltivatori di passione

Buonanotte dal nostro cohousing!

Valerio e Pamela…le ultime chiacchiere prima della buonanotte

 

Ad un mese dal lancio della nostra campagna “ViviSostenibile cerca casa!” credo sia giunto il momento di aggiornarvi un po’ su come sta procedendo la nostra ricerca.

Dalle nostre foto avrete intuito che di posti ne abbiamo visti tantissimi, anche di molto belli…e devo dire che ci sto proprio prendendo gusto a girovagare per campi!

Il punto è che non è così facile trovare la struttura ideale per diverse ragioni: economiche, burocratiche, relazionali e, non di meno, territoriali: il fatto che limitiamo la caccia ai confini della nostra terra è certamente abbastanza vincolante.

Insomma, dopo aver visto forse un centinaio di posti e aver trovato in ognuno almeno un ostacolo che ci impediva di andare avanti, devo ammettere che ci stavamo un po’ abbattendo.

 

Ma… come sempre in questi casi, forse era il momento giusto per fermarsi un attimo a riflettere e capire se in realtà non fossimo noi a sbagliare, incaponendoci con un metodo di ricerca sbagliato, che non ci avrebbe portato da nessuna parte, se non a deviare rispetto al sogno che vogliamo realizzare.

Ed ecco che, ripartendo dalle nostre intenzioni, siamo arrivati al nocciolo della questione.

Cosa intendiamo fare noi attraverso ViviSostenibile?

Bhé, la missione è nobile credo: diffondere uno stile di vita sostenibile nella vita e nel lavoro, che non sia solo ( e semplicemente) rispetto dell’ambiente, ma anche delle relazioni umane.

Ma per fare questo l’unica via che abbiamo a disposizione è essere tanti, allargare il progetto il più possibile.

Ed ecco perché non è sufficiente trovare UNA CASA,  ci servono, invece, TANTE CASE ( e quindi persone) che ci accolgano perché interessate all’idea.

E voi direte: non siete riusciti a trovarne una e avete la pretesa di scovarne di più? Certo che sì!

Paradossalmente prendere da soli UNA struttura è molto difficile perché TROPPO per noi, ma trovare tante persone che siano interessate, magari affiancate e aiutate da noi, a condurre questo lavoro è risultato molto più naturale.

Questo non significa che a Bologna non avremo un nostro headquarter. Semplicemente non vogliamo barricarci dentro ad esso, semmai replicarci in tante piccole, medie o grandi realtà in giro per l’Italia, già esistenti o ancora in fase embrionale.

Insomma: la soluzione era sotto al naso ma dovevamo sbatterci la testa più volte per capirlo.

Per i dettagli su come stiamo costruendo questa rete vi rimando al prossimo post ( non posso certo svelarvi tutto subito;) nel frattempo faccio un invito a potenziali interessati al progetto.

L’idea mi è venuta lo scorso weekend, quando abbiamo ospitato a casa nostra due ex ospiti del b&b con i quali siamo diventati amici. Se me lo consentiranno, un giorno magari vi racconterò la loro bella storia. Nel frattempo vi accenno solo che sono due ragazzi della nostra età, abitano a Civitavecchia e sono insoddisfatti del lavoro che fanno per cui vorrebbero lanciarsi in un progetto “alla ViviSostenibile“.

E’ stato un weekend meraviglioso e divertente, soprattutto per me che ho trovato una sostituta ai fornelli! 😉

Ci siamo scambiati un sacco di idee e loro sono tornati a casa carichi di entusiasmo e pronti per questa avventura.

Ho così pensato che sarebbe bello ripetere le cosa, accogliendo a casa nostra altri COltivatori di passione.

Quindi: avete idee sostenibili che vi frullano per la testa? Siete confusi e spaesati e non sapete se e come attuarle? Benissimo! Shakeriamole insieme alle nostre e qualcosa di bello salterà di certo fuori!

Vi offriamo alloggio nella nostra zona giorno per un weekend: se vi accontenterete di un lettino e di un ampio divano nella nostra cucina, il gioco sarà fatto.

Ovviamente non mancherà un giro per Bologna e una mangiata di crescentine e tigelle in Valsamoggia!

Ah, naturalmente accettiamo anche “inviti rovesciati” per raggiungervi nella vostra città! 😉

Che ne dite? Noi vi aspettiamo!

Per maggiori info scrivetemi pure a [email protected]

 

Silvia è uno spirito creativo e inquieto, alla continua ricerca di tutto ciò che è colorato, scintillante e vivo. La troverete sempre circondata da idee, dolci, vestiti, pennarelli, esseri umani. Da buon capricorno è concreta e legata alla terra, ma lo spirito…beh, quello aspira sempre molto in alto, alla ricerca delle energie positive che muovono il mondo. È l’apripista di Destinazione Umana e ogni volta che annuncia di aver avuto una nuova idea, un brivido di meravigliosa curiosità corre lungo la schiena di tutto il team, perché una cosa è certa: se Silvia dice che una cosa verrà fatta, quella cosa VERRÁ FATTA.

ARTICOLO PRECEDENTE

L’inizio di un percorso

PROSSIMO ARTICOLO

Un pic-nic solare